Vigile alla vigilia

Mou natalizio

Per molti è già festa e gli antipasti cominciano già a sommarsi alla lasagna o al primo piatto della regione di provenienza ( in Italia sono talmente tante le combinazioni…). Io ho passato la giornata svegliandomi un paio d’ore prima del solito ed ho cominciato prima fare tutte quelle cose che faccio dopo… Aprire le persiane, scoprire che la giornata dal punto di vista meteorologico non avrebbe avuto niente a che vedere con il natale, con un vento dal nome da asciugacapelli, caldo… Poi preparare la colazione per il resto della famiglia e dopo averla fatta, uscire con Mou a passeggiare, tra parco e paese . Una decina di chilometri con tutto il mondo a spasso vista la bellissima giornata… Dopodiché, niente lavoro, un bel 8 ore di permesso con preparativi natalizi e non, tanti scambi di auguri social e asocial , e poi il clou della giornata: la spesa delle ultime cose per il pranzo di Natale. Affettati, antipasti, schifezzuole di ogni genere in un ipermercato in cui si muovevano come walkin’ dead gente che ci entra solo una o due volte l’anno. Avete presente gli autoscontri al Luna Park? Uguale… Intanto Auguri di un sereno Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.