Il tramonto sul basket o…

ura del Parco di Monza
Il tramonto del basket

… del mio basket: quello dell’identificazione totale con la tua squadra. Squadra che, come una famiglia, aveva i suoi capisaldi, e come in una famiglia, poteva avere qualche cambiamento, ma minimo.. Ora, grazie alla Bosman e a regole che deregolamentano, le squadre cambiano al punto di non essere, da un mese all’altro, riconoscibili. Un tempo si diceva “ si può cambiare moglie o marito, ma mai la squadra del cuore “. Ora è stravolta dall’interno la squadra: è lei che cambia. Come una vetrina che esponeva salumi e gastronomia e il giorno dopo sanitari e ferramenta. Difficile farsi un panino coi bulloni e chiavi inglesi… Se distogli per un qualsiasi motivo l’attenzione dal campionato per qualche settimana, quando torni fai veramente fatica a scoprire quello che è successo, partendo dallabase per finire al vertice. Sicuramente questo accade per l’accelerazione che tutte le cose subiscono grazie ai mezzi attuali. Guai distrarsi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.