POCHE E CONFUSE

Pausa all’ombra…

Questa volta Ipod Inspirator sta sciorinando una serie di pezzi di Annie Lennox con e senza Dave Stewart… dalle ballads al primo electronic rock. Buone Vibrazioni, per citare i Beach Boys…
Ma veniamo a noi, è un incipit mix con un pò di tutto dentro.
Se dovessi seguire i miei pensieri di queste ore sarebbero orientati all’idea che mi balla per la testa da un pò di tempo: quella di affiancare al mio Mou un altro/a cagnolotto/a. Con tutti i problemi che può comportare… Mou ha un carattere meraviglioso con gli umani e i bimbi ma è selettivo con i suoi simili: se maschi in particolare. Quindi sto guardandomi in giro e più ne vedo e più me li porterei tutti a casa, ma con i mille “se” e “ma” del caso. Prima cosa , dovrebbe vedere e di conseguenza scegliere il diretto interessato: le convivenze imposte dalla famiglia non vanno bene per gli umani, figuriamoci per i quattro zampe. Per semplificare la cosa abbiamo fatto, forti della frequentazione assidua tra uomo e cane, alcune categorie per cercare di facilitare la scelta: meglio femmina, le accetta sicuramente di più anche se chirurgicamente inattivo…
Prima indicazione. Seconda: lui da cucciolo trovatello pare sia stato per diverso tempo vicino a setter e per i quali dimostra molta simpatia e quindi potrebbe essere una buona scelta.
Poi comunque occorrerà pazienza, farli stare assieme e vedere, come per le coppie umane, se funziona… Siamo passati a Santana intanto, album Trascendance… Intanto quel genio del mio cane, nel rientrare a casa, prima di passare il cancello, vede dall’altra parte della recinzione un suo “nemico”, un bull-terrier con il quale non va d’accordo: parte abbaiandogli contro senza rendersi conto che c’è un palo della luce vicino e ci sbatte contro con una zampa posteriore. Scena del cane ferito: zoppia, zampa sollevata, faccia contrita… Dopo due minuti davanti alla sua ciotola con la pappa dentro, scordato tutto… Potere taumaturgico delle crocchette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.