COME SCRIVERE UN DISCORSO DI UN PADRE AGLI SPOSI…

Marty e l’abito…

Proviamo ad immaginarci la location, cioè dove siamo e in che contesto dovrò dire tutto quello che penso degli sposi, di mia figlia, del suo futuro marito e di quello che mi butterà fuori il cuore. Dovrei essere in parte contento e in parte … sapete quando c’è nei cartoni animati il fumetto con tutti quei segni incomprensibili? Ecco quello stato d’animo ! Come da cartone animato. Poi mi rendo conto che mia figlia è felice, che lo è anche Claudio e la parte incomprensibile si attenua fino a dissolversi completamente. Mi rendo anche conto che sino ad ora ho barato: il padre tranquillo e sicuro , la nonchalance, no, non sono preoccupato né emozionato… Balle. L’emozione l’ho tenuta dentro sino a questi momenti, poi lo so che sono vicini, forse più di prima, che non vanno lontano però le emozioni non sai mai che portata hanno, finché non le provi e un mix confuso come questo non è facile da dipanare. E’ una matassa di emozioni dove trovarne i capi non è cosa facile.
Così come pensare tutti i momenti della vita di Martina da parte mia e di Nadia e quelli di Claudio da parte di Roberto e di sua mamma Nadia, contribuisce a complicare le cose se insistiamo con i ricordi: dalla prima volta che ho tenuto in braccio Martina perchè Nadia era sotto anestesia, alle volte che cercavamo di convincerla a mettere i piedini sulla sabbia dove non c’era verso di farla camminare, alle candeline di un compleanno che non volevano spegnersi, festeggiato come quasi tutti i suoi in un villaggio turistico (la fortuna di nascere in pienissima estate)…..Poi l’amore per gli animali, quasi tutti (cavallette a parte), ma i cani e i gatti in particolare: che non so se ti ho passato io o era proprio nel nostro Dna da prima… La capacità di commuoverti con poco o niente, …chissà da chi l’hai presa. E adesso il matrimonio , l’ufficializzazione di un rapporto che sin dalle prime battute a me è sembrato giusto. . Si sa che noi genitori vogliamo vedere sempre il bene per i nostri cari e anche in questo contesto non cambiamo . Quindi ragazzi, è il vostro momento, buona vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.