Confusione


No, non è il solito verso tratto da Epitaph dei King Crimson… E’ proprio la tradizionale confusione, quella che quando abbiamo le migliori intenzioni di fare qualcosa, si intrufola nella testa rimescolando il tutto e facendoti passare la voglia … Il perché è sconosciuto, se no sarebbe troppo facile e bello da affrontare. Stanchezza, stress, pigrizia o tutte e tre chi lo sa! Poi per sviare la maledetta ti concentri su qualcosa che non ti costringe al ragionamento, una di quelle cose che facciamo meccanicamente e quindi prendiamo in mano lo smartphone … Giusto per fare qualche danno in piú apriamo un gioco, e questo è il male minore… Se invece andiamo sull’e-commerce , lì possiamo fare guai veri, perché il migliore antidepressivo ( cioccolato a parte) è comprare qualcosa, possibilmente inutile ma che ci piace tanto. Un pò come i giocattoli a Natale quando eravamo bambini, durata : forse fino a S.Stefano , a volte meno. Il desiderio è la base di tutto: raggiunto l’oggetto desiderato, si passa al desiderio successivo . E la confusione? Aumenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.