Uè, cala la nèbia…

La scighera

…e come canta Battisti “…quando cala la tristezza in fondo al cuore…” . Cominciare la mattina con una nebbia come non si vedeva da diversi anni, in contemporanea con la caldaia bloccata e il freddo non solo nel cuore ma anche in casa, non ha prezzo. Poi ci si riscatta sempre andando a spasso con Mou, rigorosamente dove vuole lui e mai dove vorrei io… Dopo le prove per lo speciale Natale Nba fino a metà pomeriggio e alla fine scoprire che un giovane/vecchio collega se n’è andato troppo presto, lasciando una giovane moglie e una giovanissima figlia per colpa di un male bastardo e ingiusto. E lì, la nebbia che fino a quel momento era rimasta all’esterno, si è infiltrata subdolamente nel cuore…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.